closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

In Spagna si rivota, così sapremo quanto erano sbagliati i calcoli dei socialisti

Oggi alle urne dopo sei mesi di stallo. Tutta la pressione è su Sánchez: la sua rischia di rivelarsi una vittoria di Pirro. A sinistra molta astensione, liste che finiranno per favorire le destre e Unidas Podemos, la coalizione formada da Podemos, Izquierda Unida e vari movimenti locali, che si gioca il terzo posto con la destra estrema di Vox

Sánchez chiude la campagna a Barcellona con il segretario dei socialisti catalani Miquel Iceta

Sánchez chiude la campagna a Barcellona con il segretario dei socialisti catalani Miquel Iceta

La Spagna oggi torna al voto, dopo sei mesi di stallo politico e quasi un anno di governo ad interim. Pedro Sánchez è il principale protagonista della giornata: tutte le inchieste certificano che ancora una volta i socialisti arriveranno primi. Ma, con tutta probabilità, la sua sarà una vittoria di Pirro. Nella migliore delle ipotesi, e solo in quella, confermerà i risultati di aprile, quando ottenne 123 seggi (su 350 al Congresso) e circa il 28% dei voti. INVECE I POPOLARI miglioreranno il bottino, guadagnando almeno una ventina di seggi: le urne faranno tirare un sospiro di sollievo a Pablo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.