closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

In piena pandemia la Nato gioca alla guerra nei Balcani

Defender Europe 2021. Mega-esercitazione con 28 mila soldati di 26 Paesi: costa mezzo miliardo di dollari. Il generale Walters in Albania cita il «D-Day» lo sbarco in Normandia degli alleati nel 1944 

Nel porto albanese di Durazzo, veicoli militari statunitensi della 53° brigata fanteria della Guardia nazionale della Florida

Nel porto albanese di Durazzo, veicoli militari statunitensi della 53° brigata fanteria della Guardia nazionale della Florida

Ieri ha aperto i battenti la più grande esercitazione militare a guida Usa dalla «fine» della guerra fredda con ciò lasciando ben intendere che la versione 2.0 di essa è in pieno svolgimento ed è molto più “calda” della prima. Defender Europe 2021 (DE 21) che vede la partecipazione di 28 mila effettivi di 26 Paesi (non solo membri Nato) avrà un costo annunciato di mezzo miliardo di dollari. Ampiamente sottostimato se si considera che l’esercitazione, che proseguirà fino a giugno, prevede operazioni simultanee in 30 diverse località di 12 Paesi coinvolgendo una vasta area geografica dai Balcani al Baltico,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi