closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«In piazza per un’Europa della solidarietà»

25 marzo

In occasione del 60esimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, domani i capi di stato dei Paesi dell'Unione europea saranno a Roma per celebrare la nascita dell’Unione europea. Sarà un'autocelebrazione, perché da festeggiare, in questa Europa, c'è ben poco. La Ue sta affrontando la questione migratoria in maniera isterica e reazionaria: frontiere chiuse, accordi con regimi totalitari per il rimpatrio dei migranti, regole liberticide sul diritto d'asilo (riforma del regolamento di Dublino) e, in generale, un approccio che considera i fenomeni migratori un mero problema di ordine pubblico. Gli effetti di queste politiche si ripercuotono sui corpi e sulle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi