closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«In Italia almeno tredici varianti del virus, occorre una banca dati»

Intervista. Parla il prof. Massimo Ciccozzi, tra i primi a identificare il salto di specie del Coronavirus dal pipistrello all'uomo

Il prof. Massimo Ciccozzi

Il prof. Massimo Ciccozzi

Lo chiamano l’«uomo delle mutazioni», il prof. Massimo Ciccozzi, perché, con l’Unità di statistica medica ed epidemiologia che dirige nel Campus Bio-medico di Roma, è stato tra i primi al mondo a identificare lo «spillover», ossia il salto di specie - l’unico finora certificato - che dal pipistrello ha portato il Coronavirus responsabile della Covid-19 a infettare l’uomo. Prof. Ciccozzi, secondo il prof. Arnaldo Caruso che l’ha scoperta a Brescia, la variante italiana del Sars-Cov-2 potrebbe essere precedente a quella inglese e presente nel nostro Paese già dall’estate scorsa. Ma cosa vuol dire esattamente? Filogeneticmente la variante inglese - classificata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.