closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

In corsa contro i tagli della Italcementi

Edili. A rischio 130 posti e diversi impianti. L’azienda vuole chiudere il sito di Scafa (Pescara). Cgil: «Rispettare gli accordi presi»

Sempre più incerte le sorti del settore edilizio. Risente della crisi anche il gigante Italcementi, che minaccia la chiusura del cementificio di Scafa (vicino Pescara) e la revisione dell’intero piano occupazionale 2013-2014, rispetto agli accordi presi coi sindacati lo scorso gennaio. Ieri i 130 lavoratori dell’impianto abbruzzese, i rappresentanti dei sindacati e gli enti locali coinvolti hanno presentato un documento congiunto che verrà discusso domani a Roma, durante l’incontro col ministro per le riforme Gaetano Quagliarello e il sottosegretario Giovanni Legnini. Italcementi è il quinto produttore mondiale di cemento e il primo produttore nazionale. Le società del gruppo sono sparse in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.