closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

In Colombia «dialogo» in salita. La repressione non si ferma

Anche il mondo del calcio minaccia lo stop. Suicida la ragazza che aveva denunciato violenze sessuali da parte di alcuni agenti

Girasoli e un cartello, «Per quelli che non sono più qui. Resistenza»,  a Bogotà

Girasoli e un cartello, «Per quelli che non sono più qui. Resistenza», a Bogotà

È in un clima di forte tensione che si svolgerà oggi, nel diciannovesimo giorno della rivolta sociale, il secondo incontro tra il governo Duque e il Comité del paro, dopo la prima e fallimentare riunione esplorativa del 10 maggio. Al termine di un colloquio di tre ore con i mediatori delle Nazioni unite e della Conferenza episcopale, il Comitato, che riunisce tre centrali sindacali e diverse associazioni, ha infatti accettato di avviare un negoziato con il governo intorno al pacchetto di emergenza presentato lo scorso anno. SI TRATTA tuttavia di un negoziato in salita, già solo considerando che, mentre il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi