closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

In classe in ordine sparso: «Riaprire le superiori in sicurezza, vaccini ora nelle scuole»

Salta il banco. Mobilitazione in 19 città di "Priorità alla scuola": "Per il rientro in sicurezza ci vuole uno screening permanente e il vaccino per tutta la comunità scolastica, basta contrapporre diritto all'istruzione e alla salute, governo e regioni hanno fallito". A Roma il coordinamento dei consigli degli istituti in piazza chiede di modificare il protocollo sui trasporti. A Milano polemica tra prefetto e presidi sui provvedimenti per chi non rispetta il 50% delle presenza in aula. In Lombardia le superiori in classe a metà dal 24 gennaio

Manifestazione di «Priorità alla scuola» e rete degli studenti medi

Manifestazione di «Priorità alla scuola» e rete degli studenti medi

Mentre cinque milioni di studenti delle scuole dell’infanzia sono tornati a fare lezioni in presenza in tutto il paese, ieri la rete degli studenti medi e il movimento di genitori e docenti »Priorità alla scuola» ha organizzato una mobilitazione con la rete degli studenti medi in 19 città. Le richieste sono: screening sanitario completo e permanente e inserimento come categoria prioritaria della comunità scolastica nella «fase uno» delle vaccinazioni per garantire un ritorno in classe in sicurezza di tutti. Ieri il commissario all’emergenza Arcuri ha parlato di vaccino al personale scolastico a partire da febbraio. Nel frattempo quasi tre milioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi