closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

In Brasile leggi e lacrimogeni per occupare le terre indigene

Brasile. Doppia strategia del governo e dei proprietari terrieri: nuova legislazione e repressione. A Brasilia dall’8 giugno l’Acampamento Levante da Terra protesta contro la legge: con proiettili di gomma e gas lacrimogeni, la polizia ha ferito 14 dirigenti indigeni

Gas lacrimogeni sugli ndigeni che manifestano fuori dal Congresso a Brasilia

Gas lacrimogeni sugli ndigeni che manifestano fuori dal Congresso a Brasilia

Sono la «cura per una società malata», secondo la bella espressione dell’Apib, l’Articulação dos Povos Indígenas do Brasil, eppure contro i popoli originari si sta scatenando tutta la brutalità del governo Bolsonaro: attraverso il voto parlamentare da un lato e la repressione delle forze dell’ordine dall’altro. La Commissione Costituzione e Giustizia (Ccj) della Camera mercoledì ha dato il via libera (con 40 voti a favore e 21 contro) al disegno di legge 490/2007, la pietra tombale delle demarcazioni delle aree indigene fortemente voluta dal presidente e dalla bancada ruralista, l’onnipotente lobby dei grandi proprietari terrieri. SE FOSSE APPROVATO definitivamente, il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.