closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

In 38 pagine il piano sovversivo di Trump per restare presidente

Stati Uniti. Il colpo di stato nero su bianco presentato alla Commissione del congresso che indaga sull’assalto a Capitol Hill del gennaio 2021. Si prevedeva di «comunicare con senatori e deputati sulle interferenze straniere e dichiarare invalido il voto elettronico in tutti gli stati». La destra intanto si è attrezzato di mezzi più sofisticati modificando le leggi e i collegi elettorali

Un momento dell’irruzione nel Senato americano nel gennaio 2021

Un momento dell’irruzione nel Senato americano nel gennaio 2021

Il colpo di stato messo per iscritto. Era in 38 pagine di presentazione in PowerPoint, il programma con le diapositive, un piano dal titolo «Election Fraud, Foreign Interference & Options for 6 Jan» che raccomandava a Donald Trump di dichiarare lo stato di emergenza nazionale e restare alla presidenza, millantando che una cospirazione aveva falsificato le elezioni. IL PIANO ERA ARRIVATO all'allora capo dello staff di Trump, Mark Meadows, che tempo fa lo ha consegnato alla commissione parlamentare che indaga sull'assalto al Campidoglio di quell'infuocato 6 gennaio 2021, quando centinaia di «patrioti» - celebre quello con le corna in testa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.