closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Improvvisazioni alla Matisse

EverTeen. Un albo illustrato che ricorda i papier découpé dell'artista francese, grazie al patto stretto fra la casa editrice Fatatrac e quella del MoMa di New York

La tavolozza lasciata a impolverarsi in un lato dello studio e invece, in mano, un grande paio di forbici. È così che immaginiamo l’ultimo Matisse. Vuoi per una malattia debilitante che gli negò i movimenti fisici necessari alla pittura libera, vuoi per pura scelta stilistica, quel Matisse che poi fece confluire i suoi lavori in uno dei libri più belli che ricordi la storia dell’arte, Jazz (edito dal raffinato Tériade nel 1947), amava ritagliare le sagome di corpi, stelle e alghe e poi immergerle in blu elettrici o in mezzo a forme vegetali. I papier découpé nascevano dalla tempera data...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.