closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Interverrà Frontex», figuraccia di Alfano subito smentito

Ue. Malmström frena: non può sostituire Mare Nostrum. Al vertice dei ministri degli Interni l’Italia non trova una sponda. E nel Mediterraneo si continua a morire: 12 i corpi al largo della Libia

Il ministro Angelino Alfano con la commisaria Ue Cecilia Malmstrom

Il ministro Angelino Alfano con la commisaria Ue Cecilia Malmstrom

L’Alto commissariato Onu per i rifugiati fa sapere con un giorno di ritardo che altri 12 morti, fra cui una donna siriana con due bambini, sono stati recuperati su un barcone al largo della Libia. È l’ennesima strage e come sempre il bilancio è sommario. Il barcone aveva una capacità per 200 persone. Si cercano gli altri dispersi. Questa è la realtà. A Milano invece va in scena la politica. Un’altro pianeta. Qui il problema non è aiutare queste persone ma liberarsene. La prima sessione del vertice informale dei ministri degli interni, che ha inaugurato la serie di summit del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi