closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Immagini dalla Russia, l’arte di uscire dalle proprie solitudini

Cinema. Nel programma di Doclisboa, una retrospettiva dedicata a Vadim Kostrov. I lavori del ventitreenne cineasta, specchio del paese e le sue contraddizioni

Una delle scelte forti del programma di Doclisboa di quest’anno è stata quella di creare una sorta di micro retrospettiva d’un cineasta giovanissimo e fino a qualche mese fa totalmente sconosciuto. Si chiama Vadim Kostrov, è nato a Niznij Tagil negli Urali. Là dove finisce la Russia europea e comincia la Siberia. Là dove l’Unione sovietica aveva spostato le industrie pesanti per salvarle dall’invasione tedesca. Vadim ha ventitré anni, tra il 2019 e il 2021 ha scritto, diretto e montato sei film, di cui quattro si trovano nella programmazione di Doclisboa, uno in concorso (Winter) e tre nella sezione Heart...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.