closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Ilva, sciopero per la sicurezza. Futuro incerto

Una Città in Bilico. Alta adesione dopo la morte dell’operaio dell’indotto di giovedì. Possibile nuova trattativa, lunedì incontro senatori M5s-sindacati

Un lavoratore dell'Ilva

Un lavoratore dell'Ilva

<HS2>È terminato alle 15 di ieri pomeriggio lo sciopero indetto dai sindacati metalmeccanici dell’Ilva di Taranto, dopo l’incidente mortale in cui giovedì mattina, ha perso la vita un operaio di 27 anni della ditta Ferplast dell’appalto, Angelo Raffaele Fuggiano, padre di due bambini. L’incidente è avvenuto presso il IV sporgente del porto di Taranto in concessione all'Ilva, mentre erano in corso dei lavori di manutenzione ad una gru che viene impiegata per il carico e lo scarico del minerale destinato ai parchi minerali del siderurgico. Molto alta la percentuale dei lavoratori che hanno aderito allo sciopero, in particolar modo nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi