closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Ilva, l’unica è nazionalizzare

Retroscena. La mossa disperata di Riva. Cosa c’è dietro? Di sicuro è il peggior imprenditore italiano. Nelle pessime acque in in cui si trova, Riva spera così di salvare un po’ del suo capitale, sperando nella politica

Se si volesse istituire un premio al peggior imprenditore (o padrone che dir si voglia) italiano, cosa che riteniamo auspicabile, bisognerebbe intanto mettersi d’accordo sui criteri di base da prendere in considerazione per la scelta. Ovviamente, accanto agli indicatori di natura più strettamente aziendale (qualità della strategia, risultati in termini di fatturato, utili, finanza, ecc.), bisognerebbe considerare anche i rapporti con l’ambiente di riferimento dell’azienda (prendendo in conto quelli con il territorio, con i sindacati, con le autorità pubbliche nazionali e locali, con i media), assegnando a questi ultimi un forte peso sul totale dei punti da considerare. Si potrebbe...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi