closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Ilva, Emiliano fa ricorso contro il decreto del governo

Taranto. Nuovo studio sulle morti da inquinamento nei quartieri limitrofi all'acciaieria: aumento dei casi di tumore a causa delle polveri sottili. Il governatore pugliese: «Lo stabilimento va fermato o rallentato per diminuire al minimo i danni»

Il governatore pugliese Michele Emiliano

Il governatore pugliese Michele Emiliano

La Regione Puglia ha deliberato di impugnare dinanzi alla Corte Costituzionale l’ultimo decreto legge Ilva «per lesione del principio di leale collaborazione che dovrebbe ispirare l'operato del legislatore». La notizia era stata anticipata dal governatore Michele Emiliano, dopo che erano stati diffusi i nuovi dati sulla mortalità causata dall’inquinamento: «La fabbrica - ha detto - va fermata o rallentata per diminuire al minimo i danni prodotti». Lo studio sulla correlazione tra le emissioni dell’Ilva e i fenomeni di malattia e morte a Taranto è stato realizzato con la collaborazione del Dipartimento di Epidemiologia del Servizio sanitario regionale del Lazio, Asl...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi