closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Ilva, Emiliano all’attacco: «Era meglio l’altra cordata»

Battaglia su Taranto. Il presidente della Puglia insiste sulla decarbonizzazione: con Mittal non ci sarà mai. Anche il sindaco di Taranto rimane sulle sue posizioni. Imbarazzo e silenzio nel Pd

Un immagine dell'alto dell'Ilva di Taranto

Un immagine dell'alto dell'Ilva di Taranto

Lo scontro istituzionale sul futuro dell’Ilva aumenta d’intensità. Nonostante le pressioni del governo e dei sindacati - sebbene con posizioni di merito molto distanti - il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano non ritirerà il ricorso al Tar. Anzi, la sua controproposta al governo è secca: «Se il governo vuole evitare il giudizio ritiri l’atto impugnato - il decreto della presidenza del consiglio che ha modificato il piano ambientale per Taranto allungando i tempi e togliendo il riferimento al danno ambientale - e lo corregga secondo le indicazioni della Regione e del Comune avviando il processo di decarbonizzazione». Per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.