closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Ilo: “La flessibilità non favorisce stabilizzazioni e contratti in regola”

Il rapporto "World of Work". L'organismo Onu smentisce la teoria liberista. Ben 839 milioni di lavoratori guadagnano meno di 2 dollari al giorno. Duecento milioni di disoccupati nel mondo, e aumenteranno

«Contrariamente alle previsioni, rendere il mercato del lavoro più flessibile non rende più semplice il passaggio da un posto di lavoro in nero o precario a uno a tempo indeterminato». Lo scrive l’Ilo (International Labour Organization, organismo dell’Onu) nel suo rapporto «World of Work 2014». Lo studio si concentra soprattutto sulle economie emergenti, dove ben 839 milioni di lavoratori vivono con meno di due dollari al giorno. L’incidenza del fenomeno in queste aree, aggiunge l’Ilo, si è però drasticamente ridotta nel corso degli ultimi anni: la quota di poveri rispetto alla forza lavoro totale è infatti scesa a circa un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.