closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il voto sulle bombe di Cameron divide Corbyn e il Labour

Regno unito. Almeno 15 deputati laburisti voterebbero a favore dei bombardamenti

Se già settimane orsono la questione del rinnovo del sistema missilistico nucleare Trident sembrava anticipare la frattura fra Jeremy Corbyn, i suoi sostenitori e la componente parlamentare del partito laburista, l’incombere del voto alla camera sulla rappresaglia aerea in Siria e Iraq in risposta all’eccidio parigino decisa da David Cameron l’ha ora puntualmente allargata. Ed è qui, sulla scia dell’emotività collettiva suscitata dagli attacchi terroristici al cuore della metropoli francese, che la tenuta interna del Labour party affronta il suo momento più duro dall’elezione di Corbyn leader. La Gran Bretagna sta già bombardando il cosiddetto Stato islamico da mesi in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi