closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Il trionfo delle eccentriche

Precursori inglesi del femmminismo. Mentre Friedrich Engels scriveva sullo schiavismo domestico e i romanzieri piegavano le loro «men’s women» ai soliti cliché, George Gissing inventava nuovi ruoli per «Donne di troppo»

Philip Wilson Steer, «Girl on a Sofa», 1891

Philip Wilson Steer, «Girl on a Sofa», 1891

Negli ultimi decenni del XIX secolo vennero approvate in Gran Bretagna due leggi e un emendamento che avrebbero dovuto correggere, in qualche misura, la posizione subalterna delle donne, sancita dal diritto matrimoniale. L’opinione pubblica era scossa dall’inasprirsi della polemica sulla condizione femminile e dalle manifestazioni per il suffragio; le riviste pullulavano di interventi a favore – o contro – una nuova figura di donna emancipata e indipendente, etichettata con scarsa originalità «new woman». Mentre la regina Vittoria, in quanto «matriarca d’Europa» divenuta ormai istituzione fatta carne, da sempre sorda, quando non apertamente ostile, alle rivendicazioni femministe, si apprestava a celebrare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.