closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il tribunale del senato fa la giostra degli eletti

Giustizia fai da te. Ieri, con tre anni e otto mesi di ritardo, sono arrivati in decisione quattro tra i tanti casi di elezioni contestate prodotti da leggi sbagliate come il Rosatellum e il voto all'estero. La giunta di palazzo Madama è ormai proprietà del centrodestra e l'aula giudica sulla base delle convenienze

Al senato

Al senato

Contestati, insabbiati, tollerati, alcuni dei più evidenti disastri provocati da due leggi pessime - l’attuale legge elettorale e quella che (tra pochi giorni saranno vent’anni) consente l’elezione degli italiani all’estero - sono arrivati alla discussione dell’aula del senato. Ci sono arrivati ieri, quando ormai la legislatura volge al termine. Quattro casi, ognuno risolto in maniera diversa in base a criteri che hanno poco a che fare con il rispetto delle regole e molto con la prevalenza del voto di maggioranza. Evidenziando così un altro e più grande problema: il potere delle camere di verificare «in casa» la regolarità delle elezioni,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.