closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Il triangolo di Firenze

Cartelli di strada. Ogni volta, al rientro, per trovare la pensione esitavamo a orientarci in quell’intrico di stradine racchiuse da via dei Fossi, via della Spada e via della Vigna Nuova.

Ogni volta, al rientro, per trovare la pensione esitavamo a orientarci in quell’intrico di stradine racchiuse da via dei Fossi, via della Spada e via della Vigna Nuova. Queste ultime avevano un tracciato regolare e delineavano sulla pianta della città un triangolo isoscele quasi perfetto. Quando ce ne uscivamo si attraversava l’elegante via Tornabuoni, tangente a un vertice del triangolo, e costeggiavamo palazzo Strozzi puntando verso piazza della Repubblica che di rado superavamo. Sul lato dei portici si apriva un bar, uno dei bar storici della piazza che nella prima metà del secolo aveva funto da centro della vita culturale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi