closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Il tradimento di un sogno

Quatriglio. Un'intervista alla regista del film "Con il fiato sospeso": storia "nociva" dei laboratori di chimica, in quel di Catania

  "Ogni racconto ha la sua necessità» secondo Costanza Quatriglio, cineasta narratrice del suo tempo. E alla base di Con il fiato sospeso, fuori concorso a Venezia il 31 agosto, c’è l’urgenza diversa eppure medesima dei tempi del feroce e tenero Ècosaimale? (documentario del 2000, nelle periferie geografiche e antropologiche di Palermo), di un oggi da meditare, di un presente che deve farsi pensiero collettivo in continua costruzione. «E’ una piccola grande narrazione in un certo senso epica, di formazione, una di quelle storie che dovrebbero entrare dalla porta principale del cinema di finzione e spesso, invece, restano fuori» afferma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.