closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Il tifo, i bigliettini, le partite del poeta

Sport. "L'ultima rappresentazione sacra del nostro tempo è il calcio, è rito nel fondo...è lo spettacolo che ha sotituito il teatro"

Nelle pause delle riprese di un film spuntava sempre un pallone, dietro cui correvano gli addetti alle luci, gli attori, le comparse e più di tutti Pier Paolo Pasolini. A Mantova nella primavera del 1975 Pasolini era impegnato nelle riprese di Salò, a Parma Bertolucci con quelle di Novecento. La sfida tra i due che capitanavano le rappresentative calcistiche non si fece attendere, alla Cittadella il match vide i pasoliniani con le magliette rossoblù del Bologna, squadra per la quale tifava, e con le divise del Parma la squadra di Bertolucci, la partita finì 5 a 2 a favore di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.