closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il terremoto dem mina la coalizione con 5 Stelle e Leu

Centrosinistra nel caos. Conte telefona a Zingaretti: «Dispiaciuto per la decisione». Allarme nella ex maggioranza mentre Salvini si frega le mani

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

In ballo non c’è solo la sorte del Pd ma anche quella della coalizione a tre che si stava coagulando nell’ultima fase del governo Conte bis. Ovvio quindi che dagli spalti del Movimento 5 Stelle e da quelli di LeU, formazioni a loro volta disastrate dalla disfatta dell’operazione Responsabili, si guardi con qualcosa in più che semplice «partecipazione» al terremoto del Nazareno. Galateo politico impone di non mettere becco direttamente nella discussione, ma la speranza e l’auspicio sono palesi lo stesso. LA VOCE PIÙ AUTOREVOLE in campo è quella di Giuseppe Conte, leader dei 5S in pectore ma lo stesso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi