closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il tempo di lavoro nell’era delle stampanti 3D

Diritti. Lottare contro la saturazione del tempo di lavoro e rivendicare una radicale riduzione dell’orario lavorativo per inceppare la valorizzazione del capitale

Ci è sembrata molto interessante la proposta di Valentino Parlato, in uno dei primi interventi nel dibattito aperto dal manifesto ("C’è vita a sinistra"), di iniziare, nella ricerca di una nuova identità della sinistra, dalla riduzione del tempo di lavoro. Del resto, agli albori della civiltà industriale, fu proprio la rivendicazione di orari di lavoro più umani la molla per la nascita e l’affermazione dei movimenti socialisti in Europa. Le otto ore per ridurre la fatica ("se otto ore vi sembran poche"), ma anche per organizzare diversamente la propria vita: eight hours’ labour, eight hours’ recreation, eight hours’ rest. Siamo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi