closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il Tar del Lazio autorizza l’espianto degli ulivi pugliesi

Gasdotto Tap. Il tribunale amministrativo ha deciso sul ricorso della Regione. Il governatore Emiliano: «Ci appelleremo alla Corte costituzionale»

Melendugno (Lecce), proteste contro il gasdotto Tap

Melendugno (Lecce), proteste contro il gasdotto Tap

I lavori per l’espianto degli ulivi per la realizzazione del gasdotto Tap potranno riprendere. Lo ha deciso ieri il Tar del Lazio, che ha rigettato il ricorso presentato dalla Regione Puglia (sulla famosa prescrizione A44 della Valutazione d’impatto ambientale riferita alla fase 0 dei lavori), autorizzando così l’azienda a terminare le operazioni nell’area interessata dal cantiere, dopo l’accoglimento dell’istanza presentata dalla stessa Regione lo scorso 6 aprile e la sospensione dei lavori decisa dall’azienda in attesa della sentenza di ieri. Nella serata di ieri il consorzio Tap non aveva ancora comunicato la ripresa dei lavori, che dovranno comunque concludersi entro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.