closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il suono diagonale dei Metà Metà

Musica. Il trio di São Paulo sperimenta in direzioni inusuali e mai scontate, uno stile che racconta il Brasile oggi. «In piena crisi politica stiamo vivendo un momento artistico ricchissimo, soprattutto dal punto di vista musicale»

Metà Metà

Metà Metà

Con una singolare miscela di samba e punk, candomblé e free jazz hanno sparigliato la pur vivace scena della tentacolare São Paulo in Brasile, attaccando e staccando la spina ai loro strumenti, sperimentando e spingendo un suono diagonale e dispari in direzioni inusuali e mai scontate. Di diversa provenienza estetica, geografica e anche anagrafica, la carioca Juçara Marçal alla voce, il chitarrista Kiko Dinucci da Guarulhos, sobborgo di São Paulo, e il mineiro Thiago França ai sax e al flauto, sono stati protagonisti in questi mesi di una lunga e serratissima tournée europea, complici di studio e di palco, il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.