closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il Sudan non è più sulla lista nera degli Stati uniti

Africa/Medio oriente. Il passo di Washington giunge dopo la normalizzazione dei rapporti tra Khartum e Tel Aviv

L’esecutivo politico-militare sudanese ha ottenuto ciò che aspettava dopo aver normalizzato le relazioni con lo Stato di Israele. L’ambasciata Usa a Khartum ha comunicato «essendo terminato il periodo di 45 giorni di notifica al Congresso, il segretario di Stato ha firmato l’annullamento dal 14 dicembre della designazione del Sudan quale Stato sponsor del terrorismo». Il paese africano figurava in quella lista dal 1993 e per quasi trent’anni è stato soggetto a dure sanzioni. Lo scorso 19 ottobre Donald Trump aveva annunciato che il Sudan pagherà 335 milioni di dollari di risarcimenti alle famiglie delle vittime del terrorismo e avrebbe normalizzato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi