closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il sogno di un bambino su un campo polveroso

Maradona. Dal mondiale di Spagna nel 1982 a Italia 90

Quando è ancora un bimbo, con tanti capelli, un numero 10 sulla maglietta e un talento già smisurato, Diego Armando Maradona viene intervistato da una tv in un campetto di periferia e, dopo infiniti palleggi, dice «io ho due sogni, il primo è giocare in un mondiale, il secondo vincerlo». IL PRIMO sogno si avvera nel 1982 in Spagna. Ma l’Argentina viene eliminata dall’Italia che poi vincerà il titolo. Il secondo sogno si avvera nel 1986 in Messico e assume i contorni dell’epica. Dopo essersi qualificata e avere eliminato agli ottavi l’Uruguay, ai quarti arriva l’Inghilterra. Le ruggini sono dovute...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi