closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il sogno dello «Stato islamico» e la pugnalata ad al-Zawahiri

Al Qaeda vs Isis. Il progetto politico-istituzionale diventa lo strumento per vendicare le umiliazioni subite e restaurare la gloria perduta, annientando l’architettura politico-istituzionale imposta dall’Occidente alla comunità islamica

Immagine di Ayad Alkhadi

Immagine di Ayad Alkhadi

Due anni fa, l’annuncio della nascita del Califfato in Siria e Iraq ha rivelato al mondo la forza militare dello Stato islamico. In tanti si sono ritrovati a chiedersi da dove venisse Abu Bakr al-Baghdadi, l’evanescente leader del movimento, l’uomo che dal pulpito della moschea al-Nuri di Mosul nel luglio del 2014 si era auto-proclamato Califfo. «È uscito dal nulla, come la sua organizzazione», hanno sostenuto in tanti, deducendone oscuri complotti orditi da grandi potenze e servizi segreti. Una spiegazione troppo semplice, e tutto sommato rassicurante: se i «cattivi barbuti» sono sempre e solo il prodotto delle grandi potenze, lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.