closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il sipario del signor Bonaventura

Palcoscenico. Nella pigrizia del teatro italiano, questa settimana ha portato qualche bella notizia - la nomina di Binasco allo Stabile di Torino, e un paio di note decisamente stonate

Nella pigrizia ormai quasi «arresa» del teatro italiano, questa settimana ha portato qualche bella notizia con cui consolarsi. Come il fatto che allo Stabile di Torino arrivi la consulenza artistica di Valerio Binasco, che succede in quel ruolo a Mario Martone che ha scelto di terminare l’incarico. Molti temevano che ancora una volta vincesse la burocrazia partitica, e invece la scelta di un nome nuovo, fuori dai soliti giochi e noto solo per la sua bravura di attore e regista, oltre che per le sempre interessanti e non scontate scelte culturali, fa onore al’ente torinese. Come è da registrare positivamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.