closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il silenzio Usa su Julian Assange

Internet. Archiviata l'accusa di stupro, per il fondatore di Wikileaks la partita più importate da giocare è con l'Amministrazione Trump

Caduta l’accusa di stupro, per Julian Assange la partita più complicata da giocare è con le autorità americane. Negli Stati Uniti il fondatore di Wikileaks è accusato di attentato alla sicurezza nazionale. Dalla sua, Assange ha solo un pronunciamento dell’Onu, che considera le accuse poco fondate. Il presidente Trump ha più volte dichiarato il suo disinteresse per l’affaire. Assange, tuttavia, durante la campagna elettorale, aveva dichiarato che Wikileaks era in possesso di mail che potevano mettere in cattiva luce i candidati, ma che rinunciava a pubblicarle per non interferire nelle presidenziali. I maligni hanno interpretato la dichiarazione come un messaggio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.