closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il silenzio e l’orrore dell’«ultima» esecuzione capitale

Trump, il boia . L’esecuzione di Montgomery ha risvegliato dal torpore un’opinione pubblica europea e italiana che sulla pena di morte negli Usa non provava indignazione da molti anni

Cartello contro la pena di morte negli Stati Uniti

Cartello contro la pena di morte negli Stati Uniti

Stanotte la vile sete di sangue di un’Amministrazione fallimentare si è mostrata in tutta la sua evidenza. Tutti coloro che hanno preso parte all’esecuzione dovrebbero vergognarsi. La nostra Costituzione è stata violata». «Infatti proibisce l’esecuzione di una persona che non è in grado di comprendere razionalmente cosa sta per accadere. L’Amministrazione Trump questo lo sapeva bene. E l’hanno uccisa comunque». Lisa Montgomery non ha detto una parola. All’una e 31 minuti (le 7,30 in Italia) di ieri è stata dichiarata morta. Al suo posto ha parlato la sua avvocata Kelley Henry e ha detto tutto, ma veramente tutto, quello che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi