closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il segreto è avere una storia pazzesca da raccontare

Fantascienza. Il regista messicano compie una spericolata operazione tecnologica guidata dalla lotta per la sopravvvivenza

La vista è spettacolare e il 3D una volta tanto non è futile: si resta chiusi nello spazio cosmico e un po’ alla volta ci si accorge di non avere punti di riferimento che non sia il proprio silenzio interiore: è “Gravity” di Alfonso Cuaron, il magnifico film apertura della Mostra di Venezia che ha travolto anche i festivalieri più scettici per quella percezione di altissima tecnologia, di profondità non solo interstellare stemperata dall’ironia. Intanto George Clooney, dotato di tuta, casco e ottimismo alla Buzz Lightyear ranger dello spazio («verso l’infinito... e oltre!») con il nome fatidico di Kowalski sdrammatizza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.