closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il segreto della felicità di Isao Takahata

Animazione. Kaguya-hime no monogatari, presentato nell’ambito della Quinzaine a Cannes, Rispetto all’idea maggioritaria riguardante l’animazione giapponese, regno di meraviglie ultra-tecniciste, il regista ha optato per una scelta grafica che richiama alla memoria gli acquerelli, accennando volti e paesaggi

Kaguya-hime no monogatari. Il racconto della principessa Kaguya. Sin dal titolo originale, il film di Isao Takahata,si annuncia come un oggetto meraviglioso, tutto da scoprire. Co-fondatore dello studio Ghibli nel 1985 assieme all’amico Hayao Miyazaki, Takahata è noto non solo nell’ambito degli appassionati e conoscitori di animazione nipponica grazie a capolavori come Una tomba per le lucciole (1988) e Pompoko (1995). Le sue opere, infatti, si sono imposte non tanto per la loro stupefacente purezza tecnica e formale, quanto per l’attenta costruzione drammatica intrecciata a uno sguardo in grado di suggerire misteri e presenze invisibili scegliendo un approccio filmico, prossimo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi