closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il sangue di drago

Erbario. Una pianta panacea per stregoni e alchimisti. La sua resina curava ferite, assicurava denti sani e colorava il mondo

L'albero del drago

L'albero del drago

Dal suo nome Dracæna draco (dal greco «drakaina», da drakon, dragone) o albero del drago, si intuisce un’origine lontana, legata a un mondo di divinità ed eroi, di mostri e viaggi epici in regni misteriosi. Secondo una leggenda del periodo ellenistico, quest’albero si originò dal sangue che scaturì dall’uccisione di Ladone, il serpente con cento teste, protettore dell’albero dei pomi d’oro nel giardino delle Esperidi. Le Esperidi erano ninfe la cui genealogia è spesso poco chiara: vengono talvolta nominate come figlie di Teti e Oceano oppure come figlie di Atlante ed Esperide. Ad ogni modo, è certo che vivessero nell'estremo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi