closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il salvataggio è un dovere, archiviato il «caso» Rackete

Mediterraneo. La Gip Raimondo chiude l’ultimo procedimento contro la comandante della Sea Watch-3. Furioso l'ex ministro Matteo Salvini

Carola Rackete a bordo della Sea Watch

Carola Rackete a bordo della Sea Watch

Anche le ultime accuse contro Carola Rackete sono state archiviate. La Giudice per le indagini preliminari (Gip) Micaela Raimondo ha accolto ieri la richiesta avanzata il 29 ottobre scorso dai pubblici ministeri Salvatore Vella e Cecilia Baravelli. La comandante della Sea Watch 3 ha agito, recita l’ordinanza, «nell’adempimento del dovere di salvataggio previsto dal diritto, nazionale e internazionale, del mare» e non ha dunque commesso il reato di immigrazione clandestina. Nel pieno rispetto delle norme sono stati sia il salvataggio dei 53 migranti in pericolo realizzato l’11 giugno del 2019, sia il rifiuto di farli sbarcare nel porto di Tripoli....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.