closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«Il salto di specie dell’uomo che può salvare la Terra»

Intervista. Il mondo è ridotto a brandelli: le catastrofi hanno colpito ovunque, siamo tutti migranti ambientali. Vicini all’estinzione. Ma c’è chi si muove per la salvezza. Fra queste due tensioni opposte l’intreccio e l’intrigo di «2119 - La disfatta dei sapiens», romanzo fantapolitico di Sabina Guzzanti. Ne parliamo con l’autrice

Malvenuti nella distopia. Sono passati novantotto anni da oggi e sul pianeta Terra va in scena un futuro indesiderabile che minaccia di sfociare nella fine della specie umana, autodefinitasi sapiente. Ma c’è chi lavora per la salvezza, verso una possibile ecotopia. Fra queste due tensioni opposte si svolge l’intreccio e l’intrigo di 2119 - la disfatta dei sapiens: il primo, fantapolitico romanzo di Sabina Guzzanti. Nel 2119 è già successo il peggio: catastrofi a ripetizione hanno costretto i superstiti a sottomettersi a un regime ingiusto ma apparentemente imperturbabile. Cento milioni di arci-miliardari onnipotenti (i Crem) e tre miliardi di migranti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.