closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il rovello della tecnologia Crispr

Scienza. Tra richieste di moratorie e inviti a procedere con cautela nella ricerca. Si è chiuso il summit internazionale sulle modificazioni geniche

«Prima di occuparci di scienza, dobbiamo metterci d’accordo sulla politica». L’affermazione di Catherine Bliss, sociologa della scienza dell’Università di San Francisco intervenuta nella giornata conclusiva dell’incontro, riassume bene il summit internazionale sulle modificazioni genetiche, tenutosi a Washington dal 1 al 3 dicembre. La scienza, per la verità, non è mancata. Al summit c’erano tutti i principali studiosi che si occupano della rivoluzionaria tecnologia Crispr: in primo luogo Jennifer Doudna, Emmanuelle Charpentier (che l’hanno inventata) e Feng Zhang (che l’ha brevettata), che hanno condiviso il palco con accademico fair play. Ma gli applausi per le grandi possibilità terapeutiche si sono alternati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.