closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il ricatto del Marocco: migranti in cambio dei diritti saharawi

Sahara Occidentale. Una delegazione della Ue vola a Rabat per discutere dei rimpatri dei migranti africani arrivati alle Canarie. Le autorità marocchine ne approfittano per ottenere sostegno contro il Fronte Polisario dopo la rottura del cessate il fuoco

La bandiera saharawi

La bandiera saharawi

Una delegazione dell’Unione europea è stata in visita ufficiale ieri a Rabat «per discutere i meccanismi di ingresso, fermare il flusso migratorio verso l’Europa e gestire il rimpatrio dei migranti illegali». «Sono qui per discutere la partnership con il Marocco e comprendere come avere una relazione reciproca e vantaggiosa per la gestione dei flussi (…) ho recentemente visitato le isole Canarie e vedo che, in pochi mesi, abbiamo avuto un aumento esponenziale di partenze e arrivi sulla rotta dell’Atlantico occidentale, che è di gran lunga la strada più letale e rischiosa per entrare in Europa», ha dichiarato Ylva Johansonn, commissaria...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.