closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Il referendum sarà partecipato, a Berlino la lobby immobiliare dovrà tenerne conto»

Intervista. «Sarebbe un segnale talmente forte da avere un impatto diretto sull’afflusso di speculatori», dice Rouzbeh Taheri, portavoce dell’associazione per il diritto alla casa che ha promosso la raccolta firme per rimettere in comune l’enorme patrimonio immobiliare pubblico svenduto ai tempi della riunificazione

Manifestazione di i Deutsche Wohnen & Co. enteignen, in basso Rouzbeh Taheri

Manifestazione di i Deutsche Wohnen & Co. enteignen, in basso Rouzbeh Taheri

Rouzbeh Taheri, classe 1973, è arrivato a Berlino-Ovest quando aveva 14 anni come minore non accompagnato, in fuga dall’Iran in guerra con l’Iraq. Si interessa di politica fin dai tempi della scuola, prima come rappresentante di istituto poi nelle file della Wags (l’alternativa elettorale sul lavoro e la giustizia sociale) che nel 2007 è confluita nella Linke. Ha studiato economia all’Università Humboldt prima di fondare un’azienda specializzata nella vendita di supporti informatici. Oggi è il portavoce di Deutsche Wohnen & Co. enteignen l’associazione per il diritto alla casa che ha promosso il referendum per rimettere in comune l’enorme patrimonio immobiliare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.