closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Il Recovery di Draghi, task force locali e governance centralizzata a palazzo Chigi

Le prime linee. Il presidente dei comuni italiani (Anci) Antonio De Caro: "Ravvisiamo un’eccessiva frammentazione degli interventi destinati ai Comuni. Chiediamo finanziamenti diretti"

Il «Recovery plan» di Mario Draghi sarà presentato entro il 30 aprile, regioni ed enti locali dovranno trovare un coordinamento con il governo e una struttura centrale. Ilprogetto prevede una struttura di coordinamento centrale supervisiona l’attuazione del piano ed è responsabile dell’invio delle richieste di pagamento alla Commissione Europea. Accanto a questa struttura di coordinamento, agiranno una struttura di valutazione e una struttura di controllo. Le amministrazioni saranno responsabili dei singoli investimenti e delle singole riforme. Invieranno i loro rendiconti alla struttura di coordinamento centrale per rispondere alle richieste di pagamento alla Commissione Europea. In un incontro con le regioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi