closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il reato del ministro e la propaganda dei pieni poteri

Il sequestro di persona è un reato gravissimo, a prescindere da come si concluderà la vicenda giudiziaria dell’ex Ministro Salvini davanti al Tribunale di Palermo per il caso Open Arms. E l’aver deciso da solo o insieme ad altri ministri non modifica le sue responsabilità. La nostra Costituzione peraltro non prevede responsabilità collettive del governo per decisioni prese da un ministro nell’ambito delle sue prerogative. Ma anche se si trattasse di responsabilità collettiva, la legge non dice che in tal caso debba essere suddivisa tra chi ha commesso un reato. Insistere su questo punto da parte di Salvini è solo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.