closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il razzismo «vintage» è una lezione di storia

Intervista. Spike Lee parla di «BlacKKKlansman», il suo nuovo film che uscirà nelle sale italiane il prossimo 27 settembre. «Dobbiamo votare tutti alle elezioni midterm di novembre, è la nostra ultima possibilità»

Graffiante, eversivo e spassoso, BlacKKKlansman è il film che lo scorso maggio ha resuscitato una Cannes (e un Festival) da un torpore catatonico, una sveglia sulle note dei Temptations (Ball of Confusion) sparati a palla sulle algide scalinate del Palais. Nel suo ultimo film Spike Lee remixa il suprematismo di Via Col Vento, D.W. Griffith e la blaxploitation di Pam Greer e Richard Roundtree. Cita a lungo Stokely Carmichael e le Pantere Nere e mette Harry Belafonte seduto sul trono di vimini di Huey Newton a raccontare un linciaggio sudista. Il pretesto è l’assurda storia (vera) del primo agente afro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.