closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Politica

Il radical-renziano ammette (o avverte): c’è rischio della fine dell’amalgama

Roberto Giachetti. E' diventato famoso per la frase: «Hai la faccia come il culo»

Roberto Giachetti

Roberto Giachetti

«Roberto Speranza, hai la faccia come il culo». Non è il gusto del turpiloquio né quello di épater le bourgeois di limpida derivazione radicale, a spingere in quel dicembre 2016 Roberto Giachetti, romano classe 1961, a inchiodare l’ex capogruppo della camera del Pd all’ipocrisia di chi invoca una legge elettorale (il Mattarellum) solo quando non c’è più la possibilità di portarla a casa. Pur esterno alle dinamiche del giglio magico, Giachetti è da sempre il renziano che dice quello che Renzi non può dire. Così oggi a proposito della possibile scissione: il senatore di Scandicci la nega, lui invece avverte:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.