closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il prof. Letta si prende il Pd

La crisi Dem. L'ex premier eletto segretario con 860 voti. "No al partito del potere, nuovo centro sinistra per vincere nel 2023"

Enrico Letta

Enrico Letta

L’effetto è quello del professore che torna e rimette ordine nella classe allo sbando. Enrico Letta da Parigi arriva al Nazareno e si capisce subito che-almeno per qualche settimana- la ricreazione è finita. Una relazione politico-tecnica quella che precede l’incoronazione bulgara del nuovo segretario all’assemblea Pd (860 voti su 872 presenti, 2 contrari e 4 astenuti. Letta cita tutto il suo Pantheon, da Papa Francesco a Don Mazzolari, Prodi, Andreatta, Jacques Delors. E poi Sartre, Pirandello, Manzoni, “l’anima e il cacciavite”, per dire ai dem che “non vi serve segretario ma un nuovo Pd”. Un partito cui Letta si dedicherà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi