closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il procuratore della Pennsylvania: «Il Vaticano sapeva e ha coperto gli abusi»

Stati uniti. «C’era una sistematica copertura che arrivava fino in Vaticano. Non posso parlare specificatamente di papa Francesco», dice Josh Shapiro in merito ai documenti sulla chiesa analizzati dal grand Jury per due anni

Il procuratore Josh Shapiro

Il procuratore Josh Shapiro

«Non c’erano solo abusi sessuali diffusi, stupri di bambini, c’era una sistematica copertura che arrivava fino in Vaticano» così ha detto all’emittente televisiva Nbc Josh Shapiro, procuratore generale della Pennsylvania, riferendosi ai documenti riguardanti la chiesa cattolica, analizzati dal grand Jury, che si è riunito per due anni ed ha scoperto gli abusi perpetrati su oltre mille bambini per oltre 70 anni, in 6 su 8 diocesi della Pennsylvania, e che coinvolge oltre 300 sacerdoti. Nelle due settimane successive alla pubblicazione di quel rapporto diffuso a metà agosto, ha detto Shapiro, la linea telefonica dedicata agli abusi del clero della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.