closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il primo passo per la pace: l’addio al terzo incomodo

Crisi. Il Movimento pretende la conferma di Giuseppe. Fico dovrà convincere il rottamatore. Che agita il Pd. Italia viva: «Serve un’intesa sui contenuti». Che vuol dire cambiare diversi ministri

Matteo Renzi giovedì al Quirinale

Matteo Renzi giovedì al Quirinale

«Non è ammissibile che ci si consideri partner inaffidabili», afferma l’ex ministra Teresa Bellanova poco prima che la delegazione del Movimento 5 Stelle arrivi al Colle. È la precondizione posta giovedì da Matteo Renzi per sedersi al tavolo delle trattative per dar vita al Conte ter e l’incognita riguarda soprattutto i 5 Stelle. Non basterebbe dire a mezza bocca che non ci sono veti nei confronti di nessuno. Il leader di Italia viva vuole qualcosa di più esplicito e più impegnativo, soprattutto di più «riparatore» dopo le dichiarazioni fragorose che per settimane hanno ripetuto «Mai più con Renzi». In questi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi