closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il primato del mercato lascia a secco. La soluzione è ri-pubblicizzare

Acqua e siccità. Contro il braccio armato del privato, la legge obblighi le aziende che gestiscono il servizio idrico a investire gli utili per ristrutturare le reti e ammodernare gli impianti

Le vicende di questi ultimi giorni sull’«emergenza siccità», e in particolare quelle relative a Roma, mi pare abbiano assunto un carattere paradigmatico e ben si prestano ad una serie di riflessioni generali sugli assetti di potere e sul rapporto tra economia e politica nel nostro Paese. In primo luogo, non si può non notare il ruolo centrale svolto da Acea, che si è mossa come vero dominus rispetto alle definizione delle scelte sulla gestione della risorsa acqua. Ha confermato non solo il suo profilo di fondo di soggetto privato, orientato alla massimizzazione dei profitti e dei dividendi, ma ha reso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.