closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il presidente più letale della storia Usa costringe il boia agli straordinari

Mai così tante esecuzioni federali. Quella di Lisa M. Montgomery, unica donna nel braccio della morte, era prevista per ieri 12 gennaio, ma un giudice l’ha sospesa per valutarne le capacità mentali

Una vecchia camera della morte nel carcere californiano di San Quentin

Una vecchia camera della morte nel carcere californiano di San Quentin

Da quando il presidente uscente Donald Trump ha sottoscritto la ripresa delle esecuzioni capitali a livello federale, per la prima volta nella storia degli Usa ci sono state più uccisioni legalizzate compiute dal governo federale che in tutti gli Stati dell'Unione messi assieme. Solo nella seconda metà del 2020 sono già stati messi a morte 10 condannati, 3 dei quali spediti sul patibolo dopo l'elezione di Biden. «LA POLITICA DELL'AMMINISTRAZIONE Trump in merito alla pena di morte è storicamente aberrante - ha dichiarato Robert Dunham, direttore esecutivo del Death Penalty Information Center -. Il fatto che si verifichi un numero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi